LA COLTIVAZIONE DEGLI ORTAGGI SUL BALCONE DI CASA

La coltivazione degli ortaggi sul balcone di casa è molto semplice. Serve un piccolo spazio a disposizione e tanta pazienza.

Nella scelta delle piante da coltivare è importante l’esposizione del balcone e da questa si può stabilire il tipo di pianta più adatta da coltivare.

Preferite piante a ciclo vitale breve, cioè che possono essere raccolte dopo 30-60 gg dalla semina, quali lattuga, valeriana, spinacio, indivia e rucola.

Piuttosto facili da coltivare anche alcuni ortaggi da radice quali carote, ravanelli, barbabietole.

Naturalmente immancabili i pomodori, i peperoncini, i peperoni, le melanzane, le zucchine e tutte le aromatiche.

Per sfruttare al massimo anche l’ambiente più minimalista è possibile coltivare piante in miniatura, più piccole e precoci rispetto agli standard, che garantiscono un raccolto in tempi rapidi: pomodori-ciliegia, fagiolini cupidon, melanzane slim jim, cavolfiori candid charm, il pomodoro giallo petit poire, il pomodoro rosso cerise rouge, carote little finger e petit doigt, il cavolo rosso baby, zucchini mignon, cetrioli petita, peperoni jingle bells o festival, cipolle precoci, rape precoci, peperone red skin, peperoncini.

I mini-ortaggi presentano un duplice vantaggio, sono facili da coltivare e costituiscono eleganti elementi decorativi, oltre che trovare spazio tra le nostre tavole nella preparazione di stuzzichini e aperitivi.

Di recente introduzione alcune specie più “esotiche” come alcune le varietà di cavoli a foglia note col nome di Tatsoi e caratterizzati dalla foglia frastagliata, ma anche i Mitsuna, dalla foglia rotonda verde scuro con un picciolo bianco e dal sapore dolce e le Red Mustard, di colore verde con le screziature rosse dal sapore piccante.

Ma potete scegliere anche tra l’aglio cinese, il basilico tailandese, il cavolo sedano packchoi, etc…

Molte varietà da frutta si prestano alla coltivazione in vaso. Tra le più diffuse: fragole, ribes, passiflora e lamponi. Utilizzate per la loro coltivazione il TERRICCIO POLLICINA_TERFLOR.

Le piante aromatiche da coltivare, soprattutto consociandole in un unico contenitore, sono tantissime: basilico-maggiorana, timo-dragoncello, rosmarino-menta-salvia. Ideale per la loro coltivazione il Substrato per AROMATICHE E MEDITERRANEE TERFLOR.

Altri accostamenti (o consociazioni) tra varietà diverse, anche sullo stesso vaso sono: carota-cipolla-ravanello, zucchina-fagiolo, melanzana-fagiolo nano-peperone, ravanello-cavolo, cetriolo-pomodoro, cavolo cappuccio-lattuga-fagiolo nano,  santoreggia-pomodoro. Chi non dispone dello spazio necessario può sempre coltivare le piante da orto utilizzando il SUBSTRATO LE MIE BONTÀ TERFLOR come sacco di coltura (basta praticare sul fondo diversi fori per facilitare lo sgrondo dell’acqua in eccesso). Utilizzate sempre il sottovaso.

Per ogni specie le regole generali di coltivazione sono le stesse dell’orto comune. Ricordate d’innaffiare regolarmente le piante coltivate in vaso, ma senza esagerare poiché gli eccessi idrici possono favorire lo sviluppo di marciumi radicali.

12 Agosto 2016